Artiglio Del Diavolo: Proprietà, Modalità d'Uso, Controindicazioni

Artiglio Del Diavolo: Proprietà, Modalità d’Uso, Controindicazioni

Questa pianta ha un nome che potremmo definire quasi “simpatico”: in questo articolo tratteremo le proprietà, gli usi e le controindicazioni dell’Artiglio del Diavolo. Nome piuttosto particolare, vero?

Appartenente alla famiglia delle Pedaliaceae, viene soprattutto destinata contro il mal di testa e il mal di schiena. Le sue due proprietà più importanti sono analgesiche e antinfiammatorie.

Artiglio del Diavolo

Quali sono le sue proprietà? Vi sorprenderanno

Nei tempi antichi, non si conoscevano ancora i potenti medicinali e gli antibiotici come la penicillina di cui usufruiamo oggi. Dunque, per curare i malati, i dottori, anche se sarebbe più corretto l’uso di “curatori”, studiavano le piante, definendole miracolose.

Pur non avendo la stessa potenza dei medicinali, ricorrere all’utilizzo delle piante può essere considerato un ottimo rimedio alternativo e naturale. Molte persone odiano essere schiave dei medicinali.

Per questo motivo, molti ricorrono all’utilizzo dell’Artiglio del Diavolo. Per chi non lo sapesse, gli Harpagosidi contenuti dalla radice sono i principali responsabili delle proprietà benefiche della pianta. In seguito, registriamo gli effetti analgesici e antipiretici totalmente naturali.

Quando ricorrere all’Artiglio del Diavolo

Tutti i malanni che cura questo potente rimedio naturale

Se soffrite di tendinite, osteoartrite, artrite reumatoide, l’uso di questa pianta fa particolarmente al caso vostro. Inoltre, potrete servirvene:

  • Avete frequenti mal di testa e mal di schiena? Essendo un analgesico molto potente, potrete cominciare a combatterli grazie alla sua assunzione;
  • Molti soffrono di cervicale. La conseguenza è una cattiva postura, mal di testa frequenti, sensazione di vertigine… la cervicale è una gran brutta bestia. Potete provare a ricorrere all’Artiglio del Diavolo anche in questo caso;
  • Anche la sciatalgia non è un malanno da prendere sottogamba, anzi! Le sue conseguenze possono essere molto pericolose per il nostro corpo e per la nostra attività quotidiana. Infatti, a seconda della zona infiammata, la sciatalgia colpisce dal punto più basso della schiena fino alla punta del piede;
  • Artrite e artrosi.

Uso e Controindicazioni

Come assumerlo

Tra le proprietà dell’Artiglio del Diavolo, è doveroso citare le ipocolesterolemizzanti e ipouricemizzanti: è un rimedio utile contro la gotta.

Vi sono due tipi di utilizzi della pianta:

  • Uso Esterno: tra i prodotti più famosi, possiamo citare le pomate e il gel. Vengono soprattutto utilizzate per le infiammazioni articolari;
  • Uso Interno: lo possiamo comprare in formula di compressa, di capsula o di tintura madre. Solitamente, il trattamento dura al massimo due settimane. Vi raccomandiamo di chiedere al vostro medico la dosa equilibrata per il vostro organismo.

Per quanto riguarda le controindicazioni, si sconsiglia l’utilizzo di questo rimedio erboristico qualora soffriate di gastrite o di ulcere duodenali o gastriche. Se vi servite di ulteriori antinfiammatori, non assumetelo assolutamente, perché aumenterebbe il potere dei medicinali.

Avendo un effetto ipoglicemizzante, è altamente sconsigliato a soggetti diabetici. Le sostanze amaricanti presenti nell’Artiglio del Diavolo infatti rappresentano un problema. Si sconsiglia anche a chi sta seguendo una terapia anticoagulante.

Se siete incinte, evitate di assumere rimedi naturali con questa sostanza, perché induce le contrazioni uterine.

Per il resto, l’Artiglio del Diavolo è un rimedio naturale molto importante nel panorama della medicina alternativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *