bardana

Bardana

Bardana – Curarsi in maniera naturale è davvero possibile, almeno per quanto riguardano i piccoli malanni. Una delle piante della salute, la bardana, si rivela un valido rimedio per il trattamento di svariati problemi fisici. Quali sono le proprietà di cui può beneficiare l’organismo? A cosa serve la tintura madre di bardana? Scopriamolo insieme!

La bardana è una pianta erbacea che si caratterizza da una voluminosa radice dalla forma allungata e ricca di fusti robusti e pieni di rami. Proveniente dall’Europa e dall’Asia, la bardana è spesso utilizzata per il trattamento di svariati disturbi come dermatiti, acne, seborrea, forfora, psoriasi e cos’ via. Anche questa magica pianta si utilizza sia per l’uso interno che per l’uso esterno. Per quanto riguarda l’uso interno, dunque, si prevedono tisane e infusi a base di bardana, che vantano dell’azione drenante, disintossicante e addirittura purificante per la pelle.

Quanto all’uso esterno della bardana, questa pianta viene utilizzata come lozione cutanea per l’uso topico, rivelandosi un valido rimedio nel caso di pelli grasse e impure. Contrastare le punture d’insetto, come quelli provocati dalle zanzare è possibile grazie all’utilizzo della bardana. In questo caso, però, è prevista l’applicazione delle foglie che devono essere schiacciate e poi applicate nella zona interessata. Il succo di foglie fresche di bardana, invece, rappresenta la soluzione ideale per il trattamento del cuoio capelluto grasso, permettendo una leggera secchezza.

Proprietà Magiche della Bardana

Proprio per la sua azione dermopatica, la bardana viene considerata come una pianta estremamente efficace nel trattamento di svariati disturbi, infatti, a livello medicamentoso viene impiegata per la cura di svariate problematiche della pelle come dermatiti, acne, seborrea, eczemi, psoriasi, ecc. La sua azione a livello dermico, quindi, si rivela estremamente efficace soprattutto per via dei composti polinsaturi, acidi fenolici e delle proprietà antibatteriche e antibiotiche di cui vanta.

Per quanto riguarda il settore fitoterapico, la bardana viene ampiamente impiegata per l’azione depurativa di cui vanta. Per via dei principi attivi presenti al suo interno, la bardana vanta persino di proprietà lassative, infatti viene utilizzata per il trattamento della stitichezza e dell’irregolarità intestinale, per le proprietà antireumatiche rappresenta il miglior in caso di dolori provocati dai reumatismi, e infine per le proprietà ipocolesterolemizzanti si rivela un ottimo rimedio per ridurre il colesterolo cattivo (LDL).

La bardana, inoltre, vanta persino dell’azione drenante grazie alla presenza di vitamine del complesso B e di lignani e ulteriori oligoelementi, che le permettono di purificare il sangue e favorire la riduzione dei liquidi in eccesso, delle scorie e delle tossine. In questo caso, dunque, si rivela un valido rimedio per reni, fegato, pelle e intestino, che si disintossicano dalle tossine nocive accumulate nell’organismo. Per di più, la bardana è prevista per il trattamento del diabete, per il controllo della glicemia, anche se in questo caso bisogna sentire il parere medico per quanto riguarda la sua assunzione.

La bardana, inoltre, vanta di proprietà antibiotiche perché contiene inulina, dotata dell’azione simile a quella della penicillina, e vanta pure di proprietà ipoglicemizzanti, in grado di ridurre il livello dello zucchero nel sangue, e infine pure di proprietà antimicotiche e antibatteriche, rivelandosi un valido aiuto nel caso di infezioni, come quelle provocate dai funghi.

Radice di Bardana

Le radici di bardana, che vengono raccolte dopo il primo anno di vita durante il periodo autunnale, si utilizzano per la preparazione di infusi e tisane per la depurazione dell’organismo, e rappresentano un valido aiuto per stimolare la diuresi ed eliminare i liquidi in eccesso e le scorie, inutili rifiuti presenti nel sangue. Dunque, per quanto riguardano gli infusi e le tisane, questi si possono ottenere facendo bollire la radice di bardana, che a sua volta deve essere tritata in piccoli pezzi e lasciata in infusione in una tazza con acqua bollente. Dopo dieci minuti di posa è possibile degustare il decotto per beneficiare delle sue proprietà.

La radice di bardana, inoltre, viene impiegata ad uso topico, specialmente per il trattamento delle pelli grasse e impure. In questo caso, oltre alla radice di bardana, si possono unire persino le foglie fresche della pianta, per un’azione efficace al 100% nel caso di acne, dermatiti e ulteriori problematiche della pelle.

Quanto al decotto di bardana, realizzato con la radice della pianta, questo può essere utilizzato persino per il trattamento del cuoio capelluto grasso e persino per contrastare la caduta dei capelli. La radice, infatti, nel caso di perdita dei capelli si rivela un valido rimedio perché stimola la crescita dei follicoli e dei capelli stessi. La radice di bardana si utilizza persino in cucina come ingrediente di svariate ricette, proprio perché dotata di proprietà depurative e diuretiche.

Tisana di Bardana

La tisana di bardana si rivela un ottimo rimedio, naturale, per il trattamento di svariati disturbi dell’organismo. I suoi benefici apportati da una tisana di bardana sono davvero molti, e devono essere attribuiti alla ricca quantità di sali minerali importanti in essa contenuti, tra cui il magnesio, il ferro, il potassio, il fosforo e il calcio; ma anche alla presenza delle vitamine come la vitamina A, C, E, e quelle appartenenti al complesso B.

Dunque, una tisana a base di bardana apporta molteplici benefici all’intero organismo umano, sia per quanto riguarda l’interno che l’esterno. Grazie alle proprietà antibiotiche di cui vanta una tisana alla bardana, quindi, possiamo curare alcune delle piccole infezioni dell’organismo.

Assumere una tisana alla bardana, inoltre, significa ottenere risultati positivi a livello della pressione sanguigna elevata, che migliora notevolmente e, ciò è da attribuire alla presenza di potassio, contenuto maggiormente nella radice. Dunque, rappresenta una delle migliori tisane da consumare nel caso di ipertensione e palpitazioni.

La tisana di bardana vanta persino dell’azione depurativa, rivelandosi un ottimo alleato nel caso di liquidi, scorie e tossine in eccesso nell’organismo. Dunque, grazie alle proprietà diuretiche, la bardana si rivela un valido rimedio in caso di ritenzione idrica, contrastandola e prevenendola nel miglior modo. La tisana a base di bardana, si rivela ideale anche per l’uso topico, rivelandosi una ottima soluzione per il trattamento della pelle.

Controindicazioni

Attualmente, non sembrano essere state segnalate particolari controindicazioni in seguito all’assunzione di bardana. Tuttavia, questa pianta dovrebbe essere evitata da tutti i soggetti che soffrono di diabete, ed è sconsigliata anche alle donne in gravidanza. Sebbene però non siano stati riscontrati effetti collaterali in caso di assunzione di bardana, potrebbero esserci dei soggetti allergici alla pianta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *