La Tonsillite

Cosa sono le tonsille

Le Tonsille sono due ghiandole che sono a “guardia” dell’ingresso della gola, al termine del cavo orale. La loro funzione prevalente è di intercettare e bloccare i microbi che possono presentarsi e provocare malattie dell’apparato respiratorio e anche all’intestino. Se intercettano dei batteri o dei virus, questi si annidano nel tessuto delle tonsille, infiammandole e facendole gonfiare. Il medico osservando la gola noterà immediatamente che le tonsille ingrossate riducono il passaggio verso la faringe, il primo tratto della gola comune alle vie respiratorie e all’apparato digestivo.

In questo tratto passa, dunque, l’aria che non viene ostacolata dalle tonsille infiammate, mentre invece il cibo fatica un po’ di più nel suo transito, aumentando anche il dolore e provocando, quindi, problemi di deglutizione. Proprio per la loro funzione di intercettazione e neutralizzazione dei microbi, oggi si tende ad essere decisamente più cauti nella loro rimozione chirurgica in quanto si andrebbe ad eliminare un utile filtro contro le infezioni all’organismo.

Particolare cautela va posta nei confronti dei bambini molto piccoli che non hanno ancora un sistema immunitario molto efficiente nei quali togliere le tonsille significa esporre l’organismo a frequenti enteriti che sono decisamente una patologia più grave della tonsillite, defedanti e che in alcuni casi possono richiedere anche il ricovero del bambino soprattutto per garantire l’idratazione tramite flebo, a fronte del forte rischio di disidratazione del bambino. Meglio una tonsillite che un’enterite, insomma, quindi va scelto il male minore.

Tonsillite Cause e sintomi

Vari batteri e virus possono essere la causa della tonsillite ma tra tutti il batterio che prevalentemente provoca questa malattia è lo Streptococco beta emolitico di gruppo B che ha una predilezione per le ghiandole ma che è anche responsabile di diverse forme reumatiche colpendo tra l’altro anche la valvola mitrale nel cuore. Quando un bambino o una persona in generale anche in età adulta, presenta tonsilliti ricorrenti è opportuno fare delle analisi del sangue per accertarsi che il batterio in questione non sia passato nel sangue e possa creare problemi. E’ anche utile ai fini della determinazione delle tonsilliti ricorrenti eseguire un tampone, semplicemente con uno speciale bastoncino sterile andare a toccare le tonsille e inviarlo poi in laboratorio per la determinazione del batterio presente, facendo anche un antibiogramma per capire quale antibiotico è il maggiormente attivo contro quel batterio specifico. I tempi per l’antibiogramma sono relativamente lunghi per cui questo esame ha un senso solo se la tonsillite si ripresenta con alta frequenza, dando il senso di una presenza batterica mai realmente debellata.

I sintomi della tonsillite sono:

  • Mal di gola
  • Febbre anche elevata
  • Afonia
  • Difficoltà e dolore nella deglutizione
  • Ingrossamento dei linfonodi, soprattutto di quelli alla base della mandibola e di quelli del collo
  • Tosse

Talvolta alla Tonsillite si associa successivamente anche qualche malattia delle vie respiratorie per la migrazione di Virus e Batteri in tale ambito ma anche problemi gastrointestinali per lo stesso motivo.

Cura della Tonsillite

E’ sempre necessaria l’assunzione di un antibiotico che prescriverà il medico e che va assunto per tutto il tempo prescritto anche in caso di miglioramento dei sintomi ma il medico potrà prescrivere anche un antinfiammatorio che dovrebbe abbreviare i tempi di guarigione. Diversi rimedi naturali possono essere utili soprattutto per alleviare i sintomi della Tonsillite:

  • Miele e limone diluiti in acqua calda contrastano l’infiammazione e hanno azione emolliente riducendo il dolore
  • Echinacea che si può assumere sotto forma di gocce e compresse
  • Zenzero che può essere assunto aggiunto, grattugiato, al latte e miele per potenziarne l’azione
  • Una tisana di Malva può aiutare nella riduzione dell’infiammazione.

L’alimentazione deve essere regolata sul bisogno della persona malata che, avendo problemi a deglutire, ha difficoltà con i cibi solidi. Adeguati, quindi, passati di verdura e brodo vegetale ma anche alimenti freschi e fluidi come il gelato che ha anche un alto potere nutriente, Yogurt, sorbetti, granite, tutte cose che alleviano notevolmente il dolore e il bruciore alla gola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *